Immagine
Il Verdone è lungo circa 15 cm, deve il suo nome alla colorazione del manto che presenta varie tonalità di verde. Le parti superiori sono verde oliva, gola e petto giallo verdi, ventre giallo oro, come pure gialla è la base esterna delle remiganti primarie e delle timoniere. 
La femmina ha il colore leggermente meno vivo ed il giallo meno diffuso o mancante. I giovani sono come la femmina, ma nettamente rigati di bruno nelle parti superiori; groppone bruno rigato; parti inferiori più grigio-giallastre, rigate di bruno; copritrici alari brune. Apice del becco bruno e zampe color carnicino scuro. Muta completa tra la fine di luglio e settembre. In primavera il verde e il giallo sono più vivi.
Il corpo è alquanto tozzo. Il canto è forte e piacevole, anche se non molto pregiato. Il grido principale è un chiip chiic quasi sempre ripetuto in rapida serie, soprattutto in volo, con numerose varianti di ritmo e di tonalità.
Il volo è ondulante. Non si allontana dagli alberi. Il maschio attira la femmina saltellando, sollevando un'ala, con la testa diritta, il becco aperto e la coda allargata a ventaglio.  


Caratteristiche generali. 

1)Disegno e Colore. 
Tutti i disegni che caretterizzano ogni singola varietà devono essere netti,regolari e simmetrici, il più possibile contrastati con la tonalità di base.Il colore deve essere netto e uniforme,la mancanza d'intensità dello stesso deve essere considerata difetto. 
Il colore e i disegnidevono essere rispondenti alle descrizioni degli standard specifici, i soggetti intermadi sona da penalizzare. 
2)Piumaggio 
Il piumaggio deve essere serico, brillante, composto, completo ed aderente al corpo, non eccessivamente abbondante, ne troppo rado enon deve presentare tracce di pigmento giovanile. 
Sono da penalizzare inoltre i soggetti che presentano penne e piume rotte, mancanti,incomplete o in formazione. 
3)Proporzioni e Forma. 
La taglia è di circa 15cm, la codaè circa 1/3 della taglia.Il corpo 
pur se tozzo e massiccio, deve apparire elegante e maestoso, deve dare l'impressione di forza senza pesantezza, la forma deve risultare nel complesso la più armoniosa possibile. 
La testa vista di lato deve risultare tondeggiante in corrispondenza della nuca,Appiattiti il vertice e la fronte; vista da sopra deve apparire larga è dare l'impressione di formare con il becco un cuneo quasi perfetto. 
Il collo deve essere corto e massiccio, deve dare l'impressione che la testa risulti quasi attaccata direttamente al tronco. 
L'inflessione tra la nuca ed il dorso deve essere dolce e regolare, senza stacchi.Grave difetto è un collo troppo lungo e/o sottile. 
Il becco deve essere massiccio, di forma conica, largo alla base e deve risultare più lungo della metàdella stessa, le due parti devono congiungersi perfettamente senza incrociarsi ed essere di uguale lunghezza. 
Grave difetto è la resta piccola e/o il becco sottile. 
Il petto deve essere largo,prominente e deve avere una forma arrotondata sia in senso longitudinale che trasversale. 
Le spallelarghe e il dorso pieno, mai piatto o insellato, devono 
formare un unico armonioso bloccocon le ali, le cui estrità devono ricongiungersi simmetricamente alla radice della coda, non incrociate ne pendenti. 
Le zampe devono risultare parallele alla lina mediana del corpo ;tre dita rivolte anteriormente e una posteriormente, con unghie regolarmente curvate verso il basso, non troppo lunghe, storte o a cavatappi. L'estremità della coda, leggermente forcuta, deve armonizzare con la lunghezza del corpo. 
Gli occhi devono essere rotondi, vivi e brillanti. 
4)Portamento. 
Pur tenendo conto della naturale indole della specie, il soggetto deve 
apparire docile e tranquillo, in posizione eretta; non deve stare ne troppo rigido ne troppo adagiato sul posatoio. 
5)Condizioni Generali. 
In un soggetto da esposizione risultano determinanti:la salute, la pulizia e l'assenza assoluta di inperfezioni fisiche. 
Il piumaggio deve essere completo; il becco non deve presentare scagliosità o dentellature; le zampe devono essere liscie e prive di scaglie;le unglie la giusta lunghezza, la mancanza completa di unghia porta alla non giudicabilità del soggetto. 
Eventuali inperfezioni fisiche irreversibili portano alla non giudicabilità del soggetto. 

 


Comments




Leave a Reply